info@roanaservizi.it      +39 0424 450154

Conclusione amaraper i team azzurriai Campionati del Mondo di Hockey Inline 2018

SOLO OTTAVI I SENIOR AZZURRI – PEGGIOR PIAZZAMENTO DI SEMPRE
ANCHE LE RAGAZZE GIÙ DAL PODIO, BATTUTE DALLE CAMPIONESSE USCENTI DI CINA TAIPEI
Sul trono mondiale la Spagna al femminile e la Repubblica Ceca fra i maschi

Si è conclusa anche la seconda, intensissima settimana dei Campionati del Mondo di Hockey Inline 2018 e il campo, anzi i campi (di Asiago e Roana) hanno emesso le loro sentenze.
Fra i Senior maschile trionfa la Repubblica Ceca che in finale ha ragione della Francia; bronzo che va alla Svizzera che si aggiudica la finalina contro il Canada.
Fra le Junior femminile trionfa la Spagna che in finale ha ragione della Finlandia al termine di una gara equilibrata e combattuta; bronzo che va a alle campionesse uscenti di Cina Taipei che si aggiudicano con pieno merito la finalina contro l’Italia che esce così amaramente a bocca asciutta.
Al termine delle finali sul campo dell’Odegar di Asiagoi saluti dell’Assessore allo Sport del Comune di Roana Valentino Frigo e del Sindaco di Asiago Roberto Rigoni Stern, che ha anche voluto ricordare la figura di Sergio Stella, a quasi 5 anni dalla sua prematura scomparsa, con la consegna di una targa alla sua famiglia.Poi le festose cerimonie di premiazione con la consegna di medaglie e trofei; in
Asiago e Roana, a due anni di distanza dall’esperienza del 2016, sono stati dunquenuovamente la capitale di questa disciplina livello planetario; una grande kermesse di popoli, razze, culture e religioni che si sono fuse ed hanno convissuto in allegria durante queste due settimane, intense sul piano sportivo per il gran numero di incontri ma piacevolissime e spettacolari sul piano dell’amicizia, del  fair play e dell’universalità dello sport.

Alcuni numeri
Complessivamente al via ben 64squadre in rappresentanza di 26 nazioni sono state giocate 210 partite
con un totale di oltre 300 ore di diretta streaming.

Ringraziamenti
Un grazie finale a tutti gli “attori” di questo appuntamento, a partire ovviamente dagli atleti, tecnici e dirigenti che hanno vissuto sul campo ed a bordo pista l’avventura mondiale.
Un grazie caloroso all’organizzazione di Angelo Roffoed alla sua squadra, pronti a rispondere a tutte le richieste ed esigenze che l’impegnativo appuntamento ha richiesto ed alle Amministrazioni Comunali di Asiago e Roana.
Un grazie alla squadra dei media (la pattuglia che ha trasmesso in diretta lo streaming di tutte le gare, i fotografi ed i giornalisti impegnati a dare un resoconto puntuale e preciso di quanto accadeva sui campi di gara).
Un grazie alle World Skate, la Federazione Internazionale che ha spiegato le sue forze per dare alla manifestazione la miglior impronta possibile.

Il messaggio del Presidente Aracu
"Sono orgoglioso di quello che sto vedendo: una buona partecipazione di pubblico, ottimi atleti e Paesi emergenti in grande spolvero - sono le parole di Sabatino Aracu, presidente della World Skate e della Federazione italiana sport rotellistici -. Tutti questi fattori insieme dimostrano quando il movimento dell'hockey inlinegoda di ottima salute. Soprattutto l'interesse e la partecipazione al global summit dello scorso venerdì sono il miglior inizio possibile per una tavola rotonda che miriamo a mantenere attiva nel futuro per far sì che questa disciplina diventi sempre più popolare e diffusa. Il dialogo tra le parti metterà sul piatto idee che potranno così emergere e diventare realtà. Voglio infine ringraziare Angelo Roffo e l'Altopiano di Asiago per aver dato nuovamente il benvenuto al movimento mondiale dell'hockey inline dopo soli due anni dalla passata edizione".
 
 
SENIOR MEN. ITALIA – SPAGNA3-5 (2-2, 1-3)
 
Italia. Facchinetti, Frigo; Pernigo, Berthod, Delfino, Crivellari, Covolo, Barsanti, Bellini, Baldan, Lettera, Ustignani, Comencini, Ferrari, Tombolato, Munari. All. Rela/Rigoni
 
Spagna. Martin Soeder, RosBouche, Luengo Torres; Olivella Farell, M. CabalinManresa, Porqueras Marquez, E.CabalinManresa, CollantesMiguel, CabaAguirre, PerezAcuña, Barnabeu Romero, Alvarez Montero, Bauza de Mirabo, Rabinal, Palou, Requena Soriano. All. Malacz
 
Reti. pt:1’16” Delfino (ITA) 5’29” Bernabeu Romero (SPA) 16’32” Requena Soriano (SPA) 18’13” Comencini (ITA); st: 2’17” Bauza de Mirabo (SPA) 3’57” Lettera (ITA) 9’15” Collantes Miguel (SPA)  13’04” Palou (SPA)
 
Asiago. Finisce con la quarta sconfitta di fila edun ottavo posto, il peggior risultato di sempre ad un Mondiale, l’avventura della senior azzurra.al Mondiale di casa 2018.
Per quest’ultima gara la panchina azzurra conferma fra i pali Frigo. Italia che una volta ancora parte bene e sembra poter e voler dare una spallata al passato; dopo 1’ Delfino mette di polso nell’incrocio la rete dell’illusorio vantaggio azzurro. Al 5’ infatti gli iberici pervengono al pareggio sull’amnesia delle retroguardia azzurra che lascia liberissimo Bernabeu Romero, Collantes Miguel lo serve e lui devia da due passi in rete. Frigo deve però continuare a metterci del suo sulle iniziative ispaniche che concretizzano il raddoppio con una potente conclusione di polso di Requena Soriano. La gara è però sostanzialmente equilibrata e la reazione azzurra trova in superiorità (fuori Bernabeu Romero) il giusto pareggio col tiro di capitan Comencini (forse sporcato da Berthod sulla linea di tiro); sul 2-2 si va al riposo.
Al rientro la Spagna trova nuovamente il vantaggio dopo 2’ con Bauza de Mirabo che “buca” Frigo sul palo lontano. Italia costretta ancora a rincorrere, con carattere, e così arriva ancora una volta a rimettersi in linea di galleggiamento; la discesa sulla sinistra è di Lettera che converge, elude l’uscita del goalie e mette dentro il 3-3. Si diceva di un match equilibrato, che viaggia su questo binario fino a metà tempo quando arriva il nuovo vantaggio spagnolo (il terzo) con il tiro dalla distanza di Collantes Miguel che sorprende nettamente Frigo; dalla panchina richiamano il goalie altopianese e mandano in campo Facchinetti. Stavolta però l’Italia non sembra avere energie fisiche e mentali per una nuova “remuntada” ma ci prova ugualmente; si butta generosamente in avanti ma viene trafitta con il contropiede chiuso da Palou. Finale in cui l’Italia prova disperatamente ma senza averne la lucidità una rimonta (anche togliendo il portiere) che però non arriva.
"Non è stato raggiunto l'obiettivo che ci eravamo prefissati, inutile cercare alibi - spiega coach Rigoni -. Però bisogna ricordare che siamo ai Mondiali e sono i singoli episodi che decidono il risultato finale. Quest'anno, dai quarti in poi, è andato tutto storto. Certo, ci aspettavamo molto di più dalla squadra, è un gruppo giovane che potrà formare il team Italia per molti anni. Negli ultimi due Mondiali era andato tutto bene, poteva essere scontato pensare che andasse così ogni anno. Ovvio che non siamo contenti, c'è stato l'impegno da parte di tutti, ma ci aspettavamo molto di più. Questa esperienza e questi risultati mi auguro facciano riflettere: nella mia carriera ho imparato tanto dalle vittorie e altrettanto dalle sconfitte". 
 
I risultatidi oggi
 
Finale 17°-18° posto        Roana ore7.30                 Brasile – Gran Bretagna 2-3 ot
Finale 15°-16° posto        Asiago ore 7.30                Cina Taipei – Cina 14-1
Finale 13°-14° posto        Asiago ore 9.00                Slovacchia –Lettonia 7-2
Finale 11°-12° posto        Asiago ore 10.30              Argentina – Germania 5-3
Finale 9°-10° posto          Asiago ore 12.00              Giappone –Svezia 4-3
Finale 7°-8° posto            Asiago ore 13.30              ITALIA – Spagna3-5
Finale 5°-6° posto            Asiago ore 15.00              Colombia – Usa 0-8
Finale 3°-4° posto            Asiago ore 18.00              Canada– Svizzera 2-8
Finale 1°-2° posto            Asiago ore 20.00              Francia – Rep. Ceca 2-7
              

 
JUNIOR WOMEN. CINA TAIPEI - ITALIA 2-0 (1-0, 1-0)
 
Cina Taipei. Ling Cheng, YuLin; WeiChang, HusanHsieh, Chu Huang, YuTung, Feng Tseng, Chuan Huang, YunSha, Lin Tao, Ting Tan, Ni Pan, YuHsu, TzuWu. All. Han Chen
 
Italia. Biondi, Pompanin; Di Tullio, S. Roccella, Terelle,Zecchin Ferrara, Barocci, R. Roccella, Guazzi, Piccinini, Dalla Ba’, Dibennardo, Pol, Mafucci. All. Mafucci
 
Reti. pt:16’15” YuHsu (TPE); st: 14’49” HusanHsieh (TPE)
 
Roana. Sfuma per le azzurrine anche il sogno di una medaglia; dopo gli argenti 2016 e 2017 la Giovine Italia in rosa deve accontentarsi di stare ai piedi del podio, con una medaglia di legno amara da masticare.
Mafucci conferma fra i pali la Biondi, che risponde alla grande fin dalle prime battute alle incursioni velenose delle asiatiche.Al 2’ break azzurro con la Roccella (Rebecca) che imbecca alla perfezione capitan Bisi che però spreca concludendo alto. Taipei ha un buon controllo delle operazioni e si fa vedere spesso nel terzo italiano, Biondi c’é. Al 7’ Terelle dal fondo serve un assist dorato che però l’attivissima Rebecca Roccella, ben marcata, non riesce a sfruttare. Poco dopo penalità per la Pol ma le azzurre uccidono bene la prima inferiorità della gara. Italia forse troppo passiva nel subire il gioco delle asiatiche ma che di tanto in tanto si affaccia con contropiedi pericolosi ma mai sfruttai adeguatamente; come al 13’ quando la Roccella (n.22, sempre lei) fa tutto benissimo e serve d’oro per la Mafucci (Aurora) che non arriva alla deviazione.
Al 16’ Taipei passa (meritatamente) in vantaggio; non basta la respinta della Biondi sul tiro della Chuan Huang, il tap in della YuHsu è vincente. Italia che prova subito a rispondere e la Bisi ci prova con un back preciso, controllato dalla spaccata della Ling Cheng. Nel finale brivido per la retroguardia azzurra con l’incursione della Ni Pan (top scorer del torneo mondiale) il cui tiro scuote l’esterno della rete della Biondi. La pausa serve per riprendere fiato e riordinare le idee.
Nella seconda parte della gara le Campionesse uscenti dimostrano ancora di avere un ottimo controllo della partita e vanno vicino al raddoppio al 6’ con la conclusione della Chuan Huang che Biondi (coperta) non vede ma che si infrange sul suo palo. La risposta azzurra è affidata ancora alla Bisi che ci prova al 6’ edal 7’ prima con un bel tocco e poi con una buona girata, il tutto murato dalla goalie asiatica.A metà frazione Taipei che prova ad affondare i colpi, due volte con la Ni Pan disinnescata dalla Biondi ed all’11’ con la girata della Chuan Huang che si infrange ancora sui ferri della gabbia azzurra. Al 14’ prima la HusanHsien conclude in pancia alla Biondi, poi la HusanHsieh che attua una buona percussione ed in back rasoterra trova un varco nella guardia dell’incolpevole Biondi. Raddoppio che ci sta tutto. Finale in cui l’Italia prova generosamente ma non sempre con la necessaria lucidità l’assalto alla ricerca di una rimonta che non arriva.
"Le ragazze ci hanno provato fino in fondo, però sono mancate quel pizzico di cattiveria e di convinzione in più: doti che hanno avuto nelle partite precedenti e che hanno contraddistinto questo gruppo durante il Mondiale - sono le parole di coach Mafucci -. Le atlete della Chinese Taipei sono inquadrate, pattinano tanto e ci provano. Noi forse abbiamo tirato troppo poco e, rispetto ai match precedenti, abbiamo creato poche occasioni; purtroppo le azzurre sono arrivate a questa finale per il bronzo un po' scariche, ieri hanno cercato fino in fondo di vincere contro la Spagna per arrivare in finale. Tutti questi fattori messi insieme hanno fatto sì che questo Mondiale sia finito con un quarto posto". 
 
I risultati di oggi
 
Finale 9°-10° posto          Roana ore9.30                 Usa – India 16-0
Finale 7°-8° posto            Roanaore11.00 Colombia – Australia 6-1
Finale 5°-6° posto            Roanaore12.30 Gran Bretagna – Nuova Zelanda1-0 ot
Finale 3°-4° posto            Roana ore14.00               Cina Taipei– ITALIA 2-0
Finale 1°-2° posto            Roana ore15.30               Spagna – Finlandia 4-2
 
Per consultare i risultati del Campionato Mondiale:http://www.worldskate.org/inline-hockey/results/category/233-results.html
 
Tutte le gare sono trasmesse in live streaming su www.world-skate.tv
 
Foto di Roberta Strazzabosco e MaxPattis
 
Asiago/ Roana, 27 luglio 2018
 
Cesare Pivotto
Ufficio Stampa Mondiali Hockey Inline Asiago e Roana 2018

 
 

WORLD SKATE Inline Hockey World Championships Asiago Roana 14 th – 28 th July 2018