info@roanaservizi.it      +39 0424 450154

Anche nella seconda giornata Italia vincente ED IMBATTUTA su tutti i fronti

LE AZZURRINE SUPERANO L’OSTACOLO FINLANDIA
I MASCHI CALANO IL POKER CON LA LETTONIA – DOPPIETTA DI MUNARI
 
 
SENIOR MEN. ITALIA – LETTONIA 4-2 (4-2, 0-0)
 
Italia. Facchinetti, Frigo; Pernigo, Berthod, Delfino, Crivellari, Covolo, Barsanti, Bellini, Baldan, Lettera, Ustignani, Comencini, Ferrari, Tombolato, Munari. All. Rela/Rigoni
 
Lettonia. Kruze, Tomas; Grauds, Cimermanis, Batraks, A. Berzins, Roze, Cgojevs, Bazevics, N. Berzins, Voicescuks, Bormanis. All. Jansone
 
Reti. pt: 4’09” Barsanti (ITA) 6’1” Munari (ITA) 7’00” Roze (LET) 7’46” Batraks (LET) 14’14” Tombolato (ITA) 15’21” Munari (ITA).
 
Asiago.Pronostico rispettato con la seconda sicura vittoria dell’Italia che con la Lettonia chiude il risultato nella prima frazione (con due minuti da brivido) per poi controllare nei secondi venti minuti. Gara che non lesina certo emozioni, con l’Italia che nel bene e nel male è protagonista assoluta. Azzurri che dopo 1’ sentono suonare il primo palo lettone sul tiro secco di Ferrari, poco dopo Berthodprova senza successo il giro di porta ma i tempi sono maturi ed al 4’ Italia che passa: Lettera dalla rossa di centro campo lascia partire un tiro assist che trova la deviazione vincente di Barsanti. Baltici che provano a reagire con Bormanis il cui tiro è controllato da Facchinetti.È Delfino che con due conclusioni tiene caldo il goalie lettone che però capitola al 6’ sull’incursione imperiosa di Munari che si accentra e mette il disco in rete a fil di palo. Tutto facile? Macchè! Un paio di minuti di confusione costano cari agli azzurri che subiscono la rete in mischia di Roze e 46” dopo il pareggio di Batraks che sfrutta un disco perso dalla difesa azzurra per metterlo sotto ai gambali di Facchinetti. Italia che accusa e deve serrare i ranghi per arginare l’offensiva avversaria. Pian piano azzurri che riprendono le redini del match; al 13’ Kruze annulla l’iniziativa di Barsanti ma un minuto dopo un grande assist di Munari da sinistra cambia fronte e la volée di Tombolato fa centro. Un altro minuto ed ancora Munari protagonista: l’assist da sinistra è di Crivellari ed in tuffo Munari cala il poker (per il difensore di casa due reti ed un assist). Nel finale di frazione penalità per Berthod.
Nella ripresa (finirà a reti inviolate) Facchinetti lascia il posto in porta a Frigo che difende subito bene il suo primo palo; poco dopo il tiro di Bazevics impatta il palo. Al 2’ penalità per Cimermanise Italia che non sfrutta: Lettera spara incredibilmente alto col goalie lettone sdraiato e poco dopo e poco dopo Comencini ruba un disco ed il tiro viene deviato.Al 6’ errore della difesa lettone ma Barsanti non trova la freddezza per segnare; anche Crivellari al 9’ perde l’attimo buono e poco dopo Bellini non trova il back risolutore. All’11’ penalità per Bazevics ma l0unica nota è per la girata di Crivellari. Al 17’ penalità per Pernigocon Frigo bravo a sventare la conclusione di Berzins. Nel finale da annotare l’incursione di Delfino, il tiro a lato di Munari e, con i lettoni in inferiorità (fuori Berzins), difesa allegra che perde disco e Frigo a sventare su Grauds, ultimo brivido prima della sirena finale.
"Siamo scesi in pista comunque non sottovalutando la partita e gli avversari, abbiamo giocato un po' sottotono ma l'importante era vincere e così è stato - commenta l'azzurro Munari, autore di due gol e un assist -. Domani contro la Repubblica Ceca, in virtù di questo successo contro la Lettonia, l'approccio sarà diverso anche se sarà una gara più difficile rispetto a quella odierna. In ogni caso stiamo giocando di gruppo e siamo soddisfatti". 
 
Le partite della 2^ giornata
 
Pool A                 
Canada – Colombia 7-2
Francia – Spagna 3-2
Pool B                 
Rep. Ceca – Svizzera 4-2
ITALIA – Lettonia 4-2
Pool C                 
Cina – Slovenia 1-0 tav.
Usa – India 41-0
Pool D                 
Argentina – Australia 5-2
Brasile – Slovacchia 2-11
Pool E                 
Germania – Polonia 1-0 tav.
Svezia – Gran Bretagna 2-0
Pool F                 
Cina Taipei – Irlanda 7-1
Giappone – Messico 13-3
 
Le partite di domani
 
Pool E   Gran Bretagna – Polonia 1-0 tav.
               Asiago ore 14.00              Svezia – Germania
Pool F    Asiago ore 9.20                Irlanda – Messico
               Roana ore 14-00              Cina Taipei - Giappone
Pool C   Asiago ore 10.40              Cina – India
               Usa – Slovenia 1-0 tav.
Pool D   Asiago ore 12.00              Australia – Slovacchia
               Roana ore 15.20              Argentina – Brasile
Pool B   Asiago ore 16.40              Lettonia – Svizzera
               Asiago ore 20.40              ITALIA – Rep. Ceca
Pool A   Asiago ore 18.00              Spagna – Colombia
               Asiago ore 19.20              Francia – Canada



 
JUNIOR WOMEN. ITALIA - FINLANDIA2-1(0-1, 2-0)
 
Italia. Biondi, Pompanin; Di Tullio, S. Roccella, Terelle,Zecchin Ferrara, Bisi, Barocci, R. Roccella, Guazzi, Piccinini, Dalla Ba’, Dibennardo, Pol, Mafucci. All. Mafucci
 
Finlandia. Ahola; Huhtala, Aro, Mehtonen, Pasanen, Salminen, Kuoppola, Klemola, Juusela. All. Klemola
 
Reti. pt: 8’07” Kuoppola (FIN); st: 7’44” Mafucci (ITA) 10’01” Piccinini (ITA)
 
Roana. Nel match che potrebbe decidere la leadershipnella pool B, l’Italia conquista un’importantissimavittoria al termine ancora una volta, dopo quella dell’esordio, di una prestazione convincente, fatta di bravura ma anche di carattere, grinta e  determinazione.
Bella partita, vivace e con buoni ritmi, con le azzurrine che partono col piglio giusto, senza alcuna remora; coachMafucci conferma fra i pali la Biondi concedendo un altro turno di riposo alla Pompanin dopo le fatiche del mondiale con le senior. Non ci sono solo i “soliti” motorini Bisi, Roccella e Piccinini ma è tutta la squadra a dare il proprio contributo nell’economia di una gara intensa e spettacolare. Alle sollecitazioni della Roccella arrivano dalle nordiche le prime offensive dalla Kuoppola e dalla Aro. Le azioni si susseguono sull’uno e sull’altro fronte; al 5’ da rilevare la traversa scheggiata dalla Zecchini Ferrara. Biondi fra i palai è una certezza, non lo si scopre certo stasera, ma anche la Ahola si difende bene. All’8’ bella combinazione sull’asse verticale Bisi – Roccella, sventata e sulla ripartenza la finniche trovano con la Kuoppola il pertugio per bucare la Biondi. La reazione c’è, pronta, con Roccella e Guazzi, prima del clamoroso palo della Bisi, secondo ferro delle azzurrine, al 15’; poco dopo illusione pareggio: Guazzi serve a Piccinini il cui disco impatta il palo (ancora!) schizza verso il centro porta ma evidentemente non entra! Finale di frazione ancora con l’Italia che preme per il pareggio con le conclusioni di Roccella, Bisi, Mafucci e Pol, con Biondi che dice di noi alle risposte di Juusela e Klemola.
Secondo periodo che, dopo le interlocutorie fasi iniziali, si anima al 6’ con la prima penalità per la finlandese Salminen;  ghiotta l’occasione per Bisi e compagne che, dopo una lunga costruzione del power play, trovano con la Mafucci il meritato pareggio. La gara s’infiamma con l’Italia che prova a sfruttare l’inerzia positiva e la Finlandia che prova subito ad invertirla. Al 10’ ripartenza velenosa delle azzurre con la Guazzi che innesca Piccinini che piazza un diagonale chirurgico. Applausi. Quasi subito doppia occasione d’oro per il 3-1 per Roccella (Rebecca) e Bisi, fermate. Al 13’ penalità per la 22 azzurra, la panchina chiama il timeout per organizzare la difesa. Finniche che ci provano con Kuoppola (parata) e Klemola (palo); Biondi che si ripete al 15’ nel fermare la pericolosa conclusione ancora della Klemola. Al 16’ altra occasione d’oro per le italiane con lo slalom irresistibile della Bisi, fermata all’ultimo dalla Ahola. Prima dello scadere il contropiede uno contro zero della Roccella (Sharon) che si inceppa al momento di concludere. Finale incandescente con le scandinave che provano l’assalto all’arma bianca anche senza il goalie, ma l’Italia regge bene l’urto per una vittoria che vale l’imbattibilità.
"Sono più che soddisfatto, le ragazze hanno dato un'ottima prova di carattere soprattutto visto l'ostico girone che ci era toccato - commenta coach Mafucci -. La Finlandia era da temere, come ha dimostrato oggi sul campo, ma le azzurre ci credono e stanno mettendo in pista, volta per volta, tutto quello che abbiamo provato e studiato durante i raduni. Mi auguro che, con il proseguo del Mondiale, aumenti anche la consapevolezza nelle loro capacità".
Domani doppio confronto per le azzurrine, in mattinata con la Nuova Zelanda e nel pomeriggio con gli Usa.
 
Le partite della 2^ giornata
 
Pool A   Gran Bretagna – Australia 5-3
Spagna – India 14-0
Gran Bretagna – Cina Taipei 0-7
Pool B   Finlandia – Usa  4-1
Nuova Zelanda – Colombia 2-2  
ITALIA – Finlandia 2-1
Nuova Zelanda – Usa 2-2
 
Le partite di domani
Pool A   Roana ore 8.00                India – Cina Taipei
               Roana ore 9.20                Australia – Spagna
               Roana ore 15.20              India – Gran Bretagna
               Roana ore 20.00              Cina Taipei - Australia
Pool B   Roana ore 10.40              ITALIA – Nuova Zelanda
               Roana ore 12.00              Colombia – Finlandia
               Roana ore 18.40              ITALIA - Usa
 
 
 
Per consultare il calendario e i risultati del Campionato Mondiale:http://www.worldskate.org/inline-hockey/results/category/233-results.html
 
Tutte le gare sono trasmesse in live streaming su www.world-skate.tv
 
Foto di Roberta Strazzabosco e MaxPattis
 
Asiago/ Roana, 22 luglio 2018
 
Cesare Pivotto
Ufficio Stampa Mondiali Hockey Inline Asiago e Roana 2018

 
 

WORLD SKATE Inline Hockey World Championships Asiago Roana 14 th – 28 th July 2018